Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Foto gruppo
Jannu (7.710m) – gruppo del Kangchenjunga, Nepal orientale. Leucograniti a tormalina di età Miocenica (chiari) sono intrusi entro rocce metamorfiche della Greater Himalayan Sequence (scure).

Architettura ed evoluzione tettono metamorfica della catena himalayana

Tectono metamorphic evolution and architecture of the Himalayan belt

Componenti

Fotografia

Settore ERC

PE10_10 - Mineralogy, petrology, igneous petrology, metamorphic petrology

Attività

Considerata come l’archetipo degli orogeni collisionali, la catena Himalayana rappresenta un eccezionale laboratorio naturale per studiare i processi tettono-metamorfici che sono avvenuti in passato e che avvengono tuttora durante la collisione tra due continenti. Questo progetto si focalizza sul nucleo metamorfico della catena Himalayana in Nepal centro-orientale, con l’obbiettivo di ricostruirne l’architettura e l’evoluzione tettono-metamorfica.

La ricerca parte dall’attività di terreno (cartografia), ed è essenzialmente basata sull’analisi petrografica e minerochimica, e su studi termobarometrici, sulla petrologia di fase e sulla geocronologia. La diversità di litotipi e di condizioni metamorfiche registrate nelle varie unità offre l’opportunità di investigare dal punto di vista petrologico i processi che sono avvenuti a diversi livelli crostali, dal metamorfismo di grado basso e medio fino all’anatessi e alla messa in posto di batoliti granitici.

Visit the english page

 

upload_micoscisto.jpg

FIG. 1 Immagine al microscopio in luce polarizzata di un micascisto a granato proveniente dalla Main Central Thrust Zone del Nepal orientale. I granati hanno dimensioni millimetriche.

Collaborazioni principali (istituti e/o persone)

CNR-IGG, Torino (Dott. Pietro Mosca)

Prodotti della ricerca

  • Rapa G., Mosca P., Groppo C., Rolfo F. (2018). Detection of tectonometamorphic discontinuities within the Himalayan orogen: structural and petrological constraints from the Rasuwa district, central Nepal Himalaya. Journal of Asian Earth Sciences, 158, 266-286.
  • Rapa G., Groppo C., Mosca P. & Rolfo F. (2016). Petrological constraints on the tectonic setting of the Kathmandu Nappe in the Langtang–Gosainkund–Helambu regions, central Nepal Himalaya. Journal of Metamorphic Geology, 34, 999-1023.
  • Rolfo F., Groppo C. & Mosca P. (2015). Petrological constraints of the “Channel Flow” model in eastern Nepal. In: Mukherjee S., Carosi R., van der Beek P.A., Mukherjee B.K. & Robinson, D.M. (eds), “Tectonics of the Himalaya”. Geological Society, London, Special Publications, 412, 177–197.
  • Groppo C., Rolfo F. & Mosca P. (2013): The cordierite-bearing anatectic rocks of the Higher Himalayan Crystallines (eastern Nepal): low-pressure anatexis, melt-productivity, melt loss and the preservation of cordierite. Journal of Metamorphic Geology, 31, 187-204.
  • Groppo C., Rolfo F. & Indares A. (2012). Partial melting in the Higher Himalayan Crystallines of Eastern Nepal: the effect of decompression and implications for the “channel flow” model. Journal of Petrology, 53, 1057-1088.

Tag: Evoluzione tettono-metamorfica; Orogeni collisionali; Himalaya

Ultimo aggiornamento: 10/05/2021 12:29
Non cliccare qui!