Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Foto gruppo

Paleomagnetismo applicato alla vulcanologia

Paleomagnetism applied to volcanology

Componenti

Fotografia

Settore ERC

PE10_5 - Geology, tectonics, volcanology
PE10_15 - Geomagnetism, paleomagnetism

Attività

Questa linea di ricerca è articolata su più applicazioni, tese a migliorare la conoscenza dei meccanismi di messa in posto dei diversi prodotti vulcanici, fornendo parametri fisici per la modellizzazione degli scenari eruttivi.

La prima riguarda la stima della temperatura di messa in posto dei depositi piroclastici di eruzioni avvenute in tempi recenti, tramite smagnetizzazione termica di frammenti litici lavici e manufatti archeologici presi in carico durante l’eruzione.

La seconda riguarda lo studio del fabric magnetico delle rocce vulcaniche. Nei depositi piroclastici si ottengono indicazioni sulle direzioni di flusso delle correnti, utili per localizzare il vent eruttivo e valutare il controllo della paleotopografia e delle strutture antropiche (fig. 1). Nelle lave si può utilizzare il fabric magnetico per comprendere i processi di messa in posto e la successiva storia di deformazione.

Infine, le direzioni paleomagnetiche registrate dalle vulcaniti si possono utilizzare per ricostruire la curva delle variazioni paleosecolari del campo magnetico terrestre, strumento utile alla scala regionale, per le correlazioni temporali.

FIGURA 1

 

Fig. 1 Direzione di flusso determinata dall’analisi del fabric magnetico negli scavi archeologici di Pompeii (modificata da Gurioli et al., 2007)

Dr. Mauro Di Vito, INGV, Osservatorio Vesuviano, Napoli

Dr. Lucia Gurioli e Dr. Andrew Harri, Laboratoire Magma et Volcans, Université de Blaise Pascal, Clermont-Ferrand (France) 

Dr. Michael Ort, Northern Arizona University, USA

Dr. Roberto Sulpizio, Dipartimento di Scienze della Terra e Geoambientali, Università di Bari

 

 

Prodotti della ricerca

Agrò A., Zanella E., Le Pennec J.C., Temel A., 2017. Complex remanent magnetization in the Kızılkaya Ignimbrite (Central Anatolia): implication for paleomagnetic directions. Journal of Volcanology and Geothermal Research, 336, 68-80, doi:10.1016/j.volgeores.2017.02.007

Airoldi G., Muirhead J.D., Long S.M., Zanella E., White J.D.L., 2016. Flow dynamics in mid-Jurassic dikes and sills of the Ferrar large igneous province and implications for long-distance magma transport. Tectonophysics, 683, 182-199, doi: 10.1016/j.tecto.2016.06.029

Di Vito M., Zanella E., Gurioli L., Lanza R., Sulpizio R., Bishop J., Tema E., Boenzi G., Laforgia E., 2009. The Afragola settlement near Vesuvius, Italy: The destruction and abandonment of a Bronze Age village revealed by archaeology, volcanology and rock magnetism. Earth Planet. Sci. Lett., doi:10.1016/j.epsl.2008.11.006

Giordano G., Zanella E., Trolese M., Baffioni C., Vona A., Caricchi C., De Benedetti A.A., Corrado S., Romano C., Sulpizio R., Geshi N., 2018. Thermal interactions of the AD79 Vesuvius pyroclastic density currents and their deposits at Villa dei Papiri (Herculaneum archaeological site, Italy). Earth Planet. Sci. Lett., 490, 180-192, doi:10.1016/j.epsl.2018.03.023

Tema E., Zanella E., Pavón-Carrasco F. J., Kondopoulou D., Pavlides S., 2015. Palaeomagnetic analysis on pottery as indicator for the pyroclastic flows deposit temperature: New data and statistical interpretation from the Minoan eruption of Santorini, Greece. Geophysical International Journal, 203, 33-47, doi: 10.1093/gji/ggv267.

 

 

Tag: paleomagnetismo, fabric magnetico, vulcaniti

Ultimo aggiornamento: 14/04/2021 21:08
Location: https://www.dst.unito.it/robots.html
Non cliccare qui!